La villa? Si moltiplica per due

di -
0 422

Melissano. Non c’è che dire, si tratta di una villa imponente, bella da ammirare e la foto che pubblichiamo le rende giustizia. Grande, anche, circa 240 metri quadrati, ben rifinita nei particolari architettonici.

Anche così, non ancora terminata, per la bellezza della struttura potrebbe finire sui libri come esempio di sintesi tra l’antica e la moderna architettura salentina.

Sta in mezzo tra il modello di una masseria padronale, di quelle che da un po’ di anni vengono ristrutturate, recuperate e usate per usi lontanissimi da quelli a cui erano state destinate, e il solido design di una villa di campagna. In tutto questo c’è un neo non irrilevante: il permesso di costruirla c’è, ma solo per  100 metri. Lo hanno scoperto i finanzieri della Tenenza di Casarano che sono sempre più impegnati sul territorio a verificare che non ci siano abusi edilizi che in qualche modo facciano violenza al territorio.

La villa in questione in campagna si trova in località Vasili in un appezzamento di terreno ben recintato Il  fabbricato, del valore di circa 300 mila euro, è composto da sei ampie stanze e  accessori. Naturalmente è stato sottoposto a sequestro e il proprietario, un 39enne residente a  Racale è stato denunciato per violazione delle norme in materia edilizia.

L’opera dei finanzieri, dei carabinieri, delle guardie forestali e degli stessi vigili urbani è continua ma è di molto aumentata la sensibilità dei cittadini verso i temi ambientali. Spesso le segnalazioni di abusi edilizi, di abbandoni di rifiuti in discariche arrivano da privati cittadini con il senso della legalità e del decoro.

Commenta la notizia!