Sannicola – Doppi i santi doppia la festa: due sono, infatti, le celebrazioni in onore dei Santi Medici a Sannicola e a Chiesanuova, dal 25 al 27 settembre. Nella frazione, domenica 23 alle 18.30 c’è già un anticipo dei festeggiamenti presso la chiesa dell’Immacolata per l'”intronizzazione” delle statue dei santi recentemente restaurate dal maestro Valerio Giorgino (di Alezio), presente per illustrare i lavori eseguiti e le fasi del restauro.

La festa a Sannicola La festa inizia a Sannicola, nell’omonima chiesetta, il 25 e 26 settembre a cura del Comitato presieduto da Silvio Picciolo e composto da Salvatore Inglese, Tommaso Picciolo, Giovanni Marzella, Luigi Calò, Angelo De Felice, Lucia Merenda, Antonio Picciolo, Ilenia Picciolo, Adina Platì, Antonio Portone, Giuseppe Provenzano, Andrea Ria, Cesira Scorrano ed Ercole Talà. Nella  settimana che precede la festa nella chiesetta viene celebrata la novena animata dalle associazioni religiose Unitalsi, Ordine secolare San Francesco, Fraternità Comunione e liberazione, Confraternita del Sacramento e della Madonna delle Grazie, Apostolato della Preghiera, gruppo di preghiera San Pio, cui si aggiungono nei giorni 22 e 24 settembre animazioni a cura dei parenti dei giovani defunti e di medici e infermieri. Martedì 25 alle 19, dopo la messa avrà luogo la processione accompagnata dalla banda musicale di Matino. Al termine della processione tradizionale lancio dei palloni di carta realizzati dagli artigiani di Parabita. Alle 21.30 è previsto il concerto del gruppo Mediterraneo cui seguirà lo spettacolo di cabaret “Alto e Basso”. Il 26 per tutto il giorno si esibirà la banda di Lecce e in serata fuochi d’artificio della Pirotecnica Napoletana di Matino.

La festa a Chiesanuova Il 27 i festeggiamenti si faranno a Chiesanuova a cura del Comitato presieduto da Angelo Napolitano e composto da Tommaso Cagnazzo, Salvatore Magagnino, Ivano Marzo, Antonio Marra, Rino Gioffreda e Luciano Scarpa. Alle 18.30 è prevista la messa al termine della quale ci sarà la processione accompagnata anch’essa dalla banda di Matino. Alle 21 in piazza Giovanni XXIII concerto di musica popolare con i Tamurrìa e al termine fuochi d’artificio della Pirotecnica del Sud di Pietro Coluccia e figli da Galatina.

Pubblicità

Pubblicità

Commenta la notizia!