A “Mi manda RaiTre” mamma Marina: da Taranto a Matino per assistere il figlio autistico

by -
0 1538

MATINO. Suo figlio Michele, 21 anni, soffre di gravi disturbi del comportamento, ma da quando è assistito presso “Gli amici di Nico”, centro privato d’eccellenza nella cura dell’autismo, ha fatto degli importanti progressi: va a cavallo, fa teatro, gioca a pallacanestro, ha una vita più attiva. Di questo mamma Marina Vitone è contenta, ma per poter assicurare al figlio le migliori cure è stata costretta a prendere casa a Casarano, continuando ad andare e venire ogni giorno da Taranto, dove risiede con la famiglia e dove insegna in un liceo. L’aiuta il marito, ma non basta: “La mia stanchezza psicofisica – dice la Vitone in trasmissione, a “Mi manda RaiTre” del 30 ottobre – si ripercuote negativamente su mio figlio e i miei studenti. In più metto a rischio la mia vita, perché spesso mi capita di non riuscire a tenere gli occhi ben aperti mentro guido”.

La Vitone ha provato ad ottenere il trasferimento in qualche liceo della provincia di Lecce, ma l’è stato negato “per mancanza di posti”: questa è stata la motivazione datale sia dall’Ufficio scolastico provinciale che da quello regionale. In rappresenatnza dii quest’ultimo, in trasmissione, era presente il direttore generale Franco Inglese. Ma la lotta di mamma Marina, che non si sente tutelata dalla legge, non si è fermata qui: ad agosto scorso, ha tentato di far arrivare il suo appello anche al presidente Napolitano e al ministro dell’Istruzione Carrozza, senza risultati.

Dal minuto 12:00 si può rivedere la parte della puntata dedicata alla storia di Marina e Michele.

Commenta la notizia!