Matino – Si è spento questa mattina, all’età di 72 anni, l’ex sindaco di Matino Mario Romano (foto). L’ingegnere viveva a Matino, dov’era nato nel 1946, insieme alla moglie Gretchen Branch (originaria degli Stati Uniti). Da mesi lottava contro un male incurabile. Tanti i messaggi di cordoglio e di vicinanza nei confronti della moglie e dei figli, Diego e Dixi, che così lo ricordano: «Oltre ad essere uno splendido padre e un sindaco devoto al suo paese, è stato una persona onesta e buona. Ha saputo gioire della vita e lo vogliamo ricordare così ottimista e pieno di vita sino all’ultimo dei suoi giorni».

Al Marchesale la camera ardente Romano (cognato dell’ex senatore Rosario Giorgio Costa) è stato alla guida dell’Amministrazione comunale dal 1985 al 1991 (in realtà per due mandati: il secondo dall’agosto 1990 al dicembre 1991) anni nei quali la città ha ricevuto un importante impulso economico.

Nel 2017 l’ultimo impegno politico La sua ultima apparizione politica risale al giugno 2017 in occasione delle elezioni amministrative che lo videro nuovamente in campo con “Lista Nuova”. Venne eletto in Consiglio ma preferì passare la mano: «È stata una bella esperienza – affermò in quell’occasione Romano – non pensavamo certo di poter vincere ma sono contento per una lista giovane e pulita. Ora, però, si chiude questa pagina e non siederò in Consiglio: lascio spazio ad altri».

Pubblicità

Lutto cittadino «Bisogna essergli grati per l’impegno che ha dedicato alla crescita di Matino. È una grave perdita», afferma il sindaco Giorgio Toma che per  giovedì 30 agosto, giorno dei funerali, ha indetto il lutto cittadino. La camera ardente verrà allestita giovedì 30 agosto, dalle 9, presso il Palazzo Marchesale. Alle 17 sono in programma i funerali presso la chiesa madre di San Giorgio.

Pubblicità

Commenta la notizia!