A chi riceve e a chi dà la solidarietà fa festa da luglio a novembre

by -
0 710

La casa del donatore, sede dell’Adovos locale

Taviano. L’Atadovos-Messapica (Associazione tavianese donatori volontari di sangue) compie quaranta anni di attività, nel 2011, e non li dimostra.

Continua ad essere un’associazione grintosa e piena di iniziativa, attenta e premurosa sul piano sociale e, genuinamente, conserva quello spirito intraprendente che la caratterizzò sul piano della solidarietà sin dalla nascita avvenuta in quel lontano 17 ottobre 1971. Da allora l’associazione ne ha fatta di strada e con le sue donazioni di sangue, ha aiutato molte persone a guarire da tante malattie, elargendo la speranza della vita.

Il principio ispiratore che tiene ancora insieme l’associazione è la fede nell’amore, nella fratellanza e nella solidarietà tra gli uomini provati dal dolore. Si intitola al giovane donatore Gianfranco Federico, morto prematuramente in un incidente stradale.

Un anniversario è il tempo giusto per raccontare le tappe importanti del percorso. All’inizio operò in condizioni di autonomia per un anno, poi nel 1972 aderì alla Fidas (Federazione Italiana Associazioni Donatori di Sangue) fondata a Torino nel 1959 e con sede sociale a Verona.

La Fidas era, ed è ancora oggi, una importante organizzazione, presente il tutto il territorio nazionale, impegnata a promuovere una coscienza civica tendente a riconoscere nella donazione volontaria e gratuita del sangue un preciso dovere di ogni cittadino in buona salute.

Oggi l’associazione ha una sua sede sociale, in via Superga, quasi di fronte alle scuole elementari. L’organigramma dell’associazione è così composto: presidente, Daniela Spiri; vice presidenti, Maurizio Palese (vicario) e Maria Antonazzo; tesoriere Giuseppe D’Amilo; segretari Sara Ingrosso (organizzativo) e Carmelo De Matteis; consiglieri, Giuseppe Chetta, Martino Coppola, Lorenzo Corchia, Manuela Manco, Gianfranco Massaro e Veronica Romano.

Per l’occasione dei 40 anni di attività il direttivo ha predisposto un calendario di manifestazioni. Il 30 luglio (Mancaversa) “Graffiti Night”, concorso di graffiti; ad agosto (Mancaversa) “Festa del volontariato”; a settembre (Taviano) “Marcia del volontariato”e “1° Carovana per la vita”, corteo itinerante tra le associazioni affiliate (Parabita, Matino, Casarano, Felline, Tricase,Alessano e Castrignano del Capo); a ottobre (Taviano) “Festa ufficiale dei 40 anni”; a novembre “Convegno e Borsa di studi”.

Rocco Pasca

Commenta la notizia!