In una “cartolina sonora” sul Salento anche le pagaiate del Kayak club Gallipoli

Gallipoli – Tra i suoni del mare e del Salento, ci sono anche le pagaiate del Kayak club Gallipoli, racchiuse in una “cartolina sonora” diffusa sulle reti sociali. La passione per il kayak è una delle tante forme dell’amore per il mare: lo sanno bene gli iscritti al club gallipolino, che da quasi dieci anni si riuniscono per praticare il loro sport preferito ma anche per salvaguardare l’ambiente dove esso si svolge.

Lo scenario del nostro territorio è magnifico per alcuni aspetti – spiega Marianna Ghiaccio, presidente dell’associazione – basti pensare alla sua posizione geografica o alla possibilità di vivere il mare 365 giorni all’anno. Purtroppo, però, versa in una situazione di degrado a causa dei rifiuti in mare e negli scali di alaggio e del traffico selvaggio e poco rispettoso dell’ecosistema marino delle imbarcazioni. I soci puntualmente operano la raccolta di rifiuti a ogni uscita. L a nostra associazione si sta impegnando per promuovere iniziative che incentivino un modo di vivere il mare in maniera ecocompatibile”.

Oltre alla periodica attività di pulizia del molo al Seno del Canneto, la prima associazione dilettantistica sportiva nata a esclusivo uso kayak di Gallipoli, si è occupata anche di far scoprire il mare ai ragazzi delle scuole medie e superiori e a persone diversamente abili. E ancora: raduni annuali, supporto alle gare di nuoto e altre iniziative culturali di Legambiente o come “Gallipoli Sounday”. Alla raccolta di suoni del Salento proposti come “cartoline sonore” su Soundcloud e Facebook, in particolare, il Kayak Club ha contribuito con le registrazioni delle pagaiate dei suoi iscritti, riconosciute come caratteristiche del territorio dai promotori. “Per fortuna il nostro è stato sempre un lavoro di squadra – continua la Ghiaccio – e devo ringraziare i membri del Direttivo per l’impegno dimostrato e i risultati raggiunti. L’amore per il mare ci contraddistingue e spero lo si possa vivere sempre meglio!”.

M.C.

Commenta la notizia!