Sotto il cielo di Scorrano premiati i giovani cittadini da lode, a scuola o nel mondo del lavoro. Anche quelli lontani

Scorrano – Si è svolta nei giorni scorsi in piazza municipio, la nuova edizione di “Talenti in movimento” organizzata dall’assessore alla Cultura e Pubblica istruzione Antonella Rizzo e presentata da Federica Stella Blasi. Ad essere premiati dal Comune numerosi giovani che si sono distinti nell’ambito scolastico e professionale. L’evento è stato aperto da una presentazione da parte dell’assessore Antonella Rizzo e da un intervento del sindaco Guido Stefanelli. “Quando ero all’opposizione non amavo questa manifestazione – ha confessato Stefanelli – che essendo un evento popolare e molto ben visto dalla cittadinanza, metteva in buona luce la vecchia amministrazione. Però poi l’ho rivalutato perché molto importante per la nostra comunità e devo ringraziare Antonella per l’impegno e la costanza che ha messo nell’organizzarlo”.  “Questo è un giorno molto importante – ha concluso il Sindaco – perché i nostri giovani vanno elogiati, spronati e premiati quando raggiungono dei risultati importanti e dobbiamo cominciare a dargli spazio visto che loro saranno il futuro anche del nostro paese”.

Sono stati effettuati alcuni collegamenti in streaming per ascoltare le voci e i messaggi di ragazzi come Aurora Filippo e Giuseppe Persano (studenti di Fisica e di Medicina a Milano), Donato Verardi residente a Parigi, laureato in Storia e filosofia e attualmente ricercatore associato del Centro di ricerca di Storia europea comparata dell’Universitè Paris Est. Nel corso della serata sono stati premiati anche Gianluca Filippo, Roberta Persano, Benedetta Colazzo, Gabriele Presicce, Valentina Toro ed altri. Tra una premiazione si sono esibiti sul palco alcuni  musicisti scorranesi come Rocco Giangreco, Antonio Scarpa, Claudia Urso,Matteo Monosi, Chiara Sticchi e Alessia Rausa.

Particolare rilievo è stato dato alla figura di Floriano Pellegrino, anche questa premiata nella notte scorranese: attualmente proprietario del Ristorante Bros a Lecce e da poco entrato nella prestigiosa lista dei primi 30 Uunder 30 di Forbes. Trale sue esperienze internazionali, quella con Martin Barasetegui (uno chef basco e proprietario di un omonimo ristorante a Lasarte-Oria (Gipuzkoa) in Spagna, premiato con tre stelle Michelin dal 2001; quella nel ristorante Azurmendi di Eneko Axta nei Paesi Bassi, anche questo con tre stelle Michelin. “Tornati a Lecce il problema era come essere internazionali- afferma Floriano Pellegrino – e trasmettere ciò che avevamo imparato in giro per il mondo e abbiamo deciso di farlo attraverso un duro lavoro e facendo i pr di noi stessi. Venendo da una famiglia umile, non ho potuto fare una delle grandi scuole di ristorazione, però con il tempo e la carica giusta sono riuscito a realizzarmi e ad arrivare dove speravo. É stato fantastico poter prendere parte a questo evento£, il commento finale del giovane ristoratore.

 

Commenta la notizia!