Musica, teatro, poesia e san Francesco, Foscolo, Dante: autori e linguaggi intrecciati in Vox poetica a Marittima

Marittima di Diso – Domani, venerdì 13 luglio, alle ore 21 altro appuntamento con la rassegna Vox poetica. Nel chiostro del Convento Santa Maria di Costantinopoli a Marittima, appuntamento questa volta con Salvatore Della Villa (voce recitante), Valeria Vetruccio (pianoforte, foto studio Bubbico) e Gianluigi Antonaci (architetture sonore).

“Vox Poetica – spiegano i promotori – è un concerto poetico, in cui una partitura tessuta sull’intreccio dei linguaggi si apre a ventaglio, senza forma né tempo, e si sviluppa tra pagine di poesia, teatro e musica. I vari linguaggi si intrecciano in un gioco vocale e strumentale, fino a comporsi appunto in un concerto poetico teatrale”. Il percorso testuale in questo caso è un collage letterario di testi di San Francesco, Dante, Ugo Foscolo, Leopardi, D’Annunzio fino ad alcune voci contemporanee, come Salvatore Tommasi, Salvatore Toma di Maglie.

“La forza di Vox Poetica è tutta nell’integrazione dei linguaggi (teatrale, musicale e poetico) che si amalgamano ininterrottamente, creando suggestione e riflessione. L’idea di fondo – si afferma in conclusione – è la tensione al sublime, inseguito in un continuo gioco di pulsioni ricercate nei testi, nella timbrica, nelle armonie e nelle sonorità del corpo che, come Vox, diventa sublime ed estatica cassa di risonanza”.

Commenta la notizia!