Castro – Prende il via ufficialmente dal Salento domani, giovedì 5 luglio, con lo spettacolo “La prova” di Astragali Teatro e il gruppo Muffx di Luigi Bruno (Galatone) al Castello aragonese di Castro la “Legends on circular ruins”, uno dei cinque progetti italiani approvati nell’ambito del programma europeo “Creative Europe” per l’Anno europeo del patrimonio culturale. L’articolato progetto prevede la realizzazione di residenze artistiche in cinque siti archeologici in Italia (Rudiae di Lecce e Castro), Spagna (Segovia), Romania (Costanza) e Albania (Nivica).

La prima iniziativa di un vasto programma La prima iniziativa del festival teatrale sulle legende delle rovine circolari (ore 21, ingresso libero, info 083 2306194 – 389 2105991) da Castro, uno dei principali e affascinanti siti archeologici della Puglia, con “La Prova – The Repetition. A Rock Opera”, ultima produzione internazionale di Astràgali Teatro. Lo spettacolo multilingue, firmato dal regista Fabio Tolledi coinvolge attrici e attori provenienti da sei paesi – Petur Gaydarov (Bulgaria), Aude Lorrillard (Francia), Vita Malahova (Lettonia), Roberta Quarta e Simonetta Rotundo (Italia), Jean Hamado Tiemtoré (Burkina Faso) e Onur Uysal (Turchia) – affiancati dai Muffx, autori delle musiche originali. La band (foto), composta da Luigi Bruno (chitarra), Ilario Suppressa (basso), Alberto Ria (batteria) e Mauro Tre (piano), subito dopo presenterà  in concerto il concept album “L’ora di tutti”, liberamente ispirato all’omonimo romanzo di Maria Corti. Dalle 20 sarà possibile effettuare una visita guidata gratuita del Castello e del Museo Archeologico.

Castro ospiterà anche uno “Studio su Arlecchino servitore” del Teatro dei Borgia (venerdì 3 agosto alle 21 al Castello), l’Eneide della compagnia Diaghilev (venerdì 24 agosto alle 19.30 al Castello) e una nuova versione delle “Metamorfosi – Donne che resistono alla violenza degli dei” di Astràgali Teatro nella Grotta della Zinzulusa (lunedì 27 agosto ore 18, 19 e 20). L’area archeologica di Rudiae, dove sono visibili e visitabili i resti di uno splendido anfiteatro romano, ospiterà invece una serata dedicata al poeta Quinto Ennio, originario proprio dell’antica città romana a pochi chilometri da Lecce (16 luglio), lo spettacolo “Dichiaro Guerra al Tempo” del Teatro Vascello (24 luglio), l’Eneide della compagnia Diaghilev (10 agosto) e, infine, una versione site specific delle “Metamorfosi – Donne che resistono alla violenza degli dei” di Astràgali Teatro (17 agosto). Gli appuntamenti salentini rientrano anche nell’articolato progetto Taotor, finanziato dalla Regione Puglia nell’ambito dell’Avviso pubblico per lo Spettacolo e le Attività culturali FSC 2014-2020 – Patto per la Puglia promosso da Astragali in collaborazione con Ar.Va, Theutra e il Dipartimento di Beni culturali dell’UniSalento.

Pubblicità

Le attività di “Legends on circular ruins” proseguiranno a Nivica in Albania dal 20 al 28 settembre, a Costanza in Romania dal 1 al 7 ottobre, a Segovia in Spagna dal 4 all’11 novembre per poi tornare a Lecce (tra gennaio e marzo 2019) con la conferenza finale alla presenza di tutti i partner.

Pubblicità

Commenta la notizia!