Gallipoli – Sfocia in una protesta pubblica, con interruzione del servizio, il malcontento dei titolari di automezzi da noleggio con conducente (Ncc) che aveva avuto una prima occasione di manifestarsi durante la conferenza stampa di sabato a mezzogiorno in via Pavia. Intenzione del Sindaco Stefano Minerva era quella di fare un bilancio dei primi due anni di amministrazione cittadina; invece lui, gli altri amministratori ed i giornalisti avevano dovuto fare i conti con questo imprevisto. I noleggiatori si sentono stretti tra servizi simili che garantiscono alberghi, b&b, agenzie di case vacanza e, da ultimo, trenino pendolare dalla città a lido San Giovanni e Baia verde. “Subiamo un grave disagio a causa di un evidente trasporto abusivo di passeggeri soprattutto da parte dei gestori dei lidi, di b&b e strutture varie che più volte al giorno ed in più punti della città prendono a bordo di mezzi di fortuna passeggeri”.

La lettera che preannuncia lo stato di agitazione è stata consegnata al Sindaco ed alla Polizia urbana oggi ed è a firma, per tutti, di Muirco Casarano di Gallipoli. I noleggiatori (36 di Gallipoli) invitano tutti gli interessati per domani mattina nel parcheggio del cimitero per poi organizzare una forma di protesta “a tutela della legalità e del lavoro svolto con correttezza e professionalità”.  Appuntamento per le 10 ed inizio della manifestazione previsto per le 11.

Pubblicità

Durante la citata conferenza stampa, il Sindaco Minerva si è comunque detto disponibile ad attivare controlli e verifiche grazie anche all’arrivo di nuovi vigili.

 

Pubblicità

Commenta la notizia!